Dal 1982, Casalin srl opera nel settore del taglio metallografico percorrendo passo dopo passo un cammino di graduale e progressiva crescita, che le permette di affermarsi a livello internazionale in questo settore, senza perdere di vista i valori e le convinzioni sulle quali è stata fondata.
Sin dalla nascita, Casalin srl è impegnata nella progettazione e costruzione di sezionatrici ad umido per la preparazione metallografia.

L’operazione preliminare per effettuare una perfetta analisi metallografica è eseguire una sezione ottimale del campione. La pluriennale esperienza in questo campo ci ha permesso di realizzare una vasta gamma di sezionatrici manuali, semiautomatiche ed automatiche, in grado di effettuare tagli precisi e veloci con l’utilizzo di specifiche mole da taglio che abbiamo ottimizzato nel corso degli anni per ottenere un taglio sempre più appropriato.

Il taglio metallografico è infatti una fase molto importante in quanto è fondamentale che la superficie del campione tagliato sia omogenea, priva di bave e bruciature dato che, una volta sezionato, il campione dovrà essere esaminato superando vari processi di controllo.

Oltre alle prove di controllo qualità, le nostre sezionatrici vengono vendute in altri settori per il taglio metalli duri, taglio acciai temprati, taglio acciai normali, taglio inox, taglio leghe, taglio vetro, taglio materiali ceramici, taglio compositi, taglio materiali plastici, taglio grafite e tanti altri.

Casalin srl si propone in questo campo perché certa di realizzare sezionatrici tecnologicamente e meccanicamente all’avanguardia, che soddisfano a pieno tutte le esigenze del cliente.

Ciclo per la preparazione della resilienza:
– Primo passaggio: per mezzo di una mola da taglio si effettua il primo taglio nella parte sinistra della resilienza.
– Secondo passaggio: per mezzo di una fresa in metallo duro si effettua l’intaglio a V o con altri tipi di sagoma.
– Terzo passaggio: la mola da taglio, completa il ciclo tagliando la resilienza a 55mm nella parte destra.

Una volta che la provetta è stata tagliata ed incisa è pronta per le prove di resilienza (prova di urto charpy o prova di urto izod) che consiste nel rompere il provino con una singola oscillazione della mazza del pendolo nella zona in cui è presente l’intaglio a V.

Questa prova è molto eseguita perché i valori ottenuti consentono di classificare (in particolare gli acciai) in base al diverso grado di fragilità, condizione importantissima ai fini della scelta dei materiali destinati alla costruzione di strutture, di parti meccaniche, di contenitori di liquidi a bassa temperatura, ecc… per i quali sono prevedibili sollecitazioni ad urto.

Casalin srl si propone in questo campo perché certa di realizzare macchine utensili tecnologicamente e meccanicamente all’avanguardia, che soddisfano a pieno tutte le esigenze del cliente.

Resilienza con intaglio a V

v

Resilienza con intaglio a U

u

PROVE AL MICROSCOPIO

Preparazione resilienza con broccia

1

3

5

Preparazione resilienza con macchine CASALIN srl

2

4

6